Soma Cruz

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
Jump to: navigation, search

Soma Cruz
Somaskin.png

Dati Personali
Religione Nessuna
Cittadinanza Nessuna

Quoterosso1.png Ecco il filosofo.... C'avemo Soma Platone c'avemo Asdf.gif Quoterosso2.png

~ Synesthesy

Dati generali

Soma Cruz (in Denai Kuruzu Soma, 1582 d.F.) È stato un abitante delle Terre perdute, una stirpe del Jandur nata nel sedicesimo secolo.

Inizialmente era un semplice essere umano, ma la sua grande avidità, unita alla sua abilità nel picchettare la roccia, lo spinsero a (GDR off: sfruttamento di lag/bug) rompere la bedrock e raggiungere la Dimensione proibita in cui il suo corpo è stato lentamente trasformato in pura ombra ed il suo volto figurato in un unico grande occhio per vedere nelle tenebre. Inoltre ha stampato un perenne ed enorme sorriso da pazzoide. Questa sua disavventura è stata raccolta nel libro Viaggio nel grande Void andato perduto durante l'esplosione, nella vecchia torre maggiore del suo nethercastle, di un esperimento per rendere indistruttibile il suddetto libro.

Terza Era

Dimorante a Silthrim, in Via Paradiso. Passava la maggior parte del tempo sottoterra picchettando e scavando senza sosta o nel suo Nethercastle dove pianifica piani malefici contro i suoi avversari e creando pozioni maligne. Riesce a sfuggire all'Apocalisse jagdana e al Virus Legione partendo per un lungo viaggio, ai confini delle terre inesplorate, in cerca dell' antico Tempio Sotterraneo.

Servizi alla società

  • Ha contribuito molto nel costruire il quartiere marino dove possedeva una seconda dimora.
  • Secondo alcune voci, ha avuto una piccola parte durante la Ribellione di Silthrim. Pare, infatti, che sia stato lui ad aprire la cella dov'era improgionato il Pontefice, facendolo fuggire. Però queste voci non sono mai state confermate.
  • Gli è stata dedicata una via: vicolo Soma Platone in suo onore nei pressi del suo castello.


Piazza Rinascimento, del quartiere Inverno, Silthrim. Notare il Castello in Netherbrick e la torre distrutta


Quarta Era

Dopo essersi ambientato nel nuovo mondo scrisse il suo secondo libro intitolato End: Avventura verso la fine in cui racconta cosa successe dal momento in cui partì in cerca dell'antico tempio all'arrivo, attraverso il portale, ad Arcadia. Il libro è custodito gelosamente in una cassa segreta lontana dal suo rifugio eremita.

In precedenza cittadino di Enives Lobin, dove ha partecipato molto attivamente alla fondazione e costruzione assieme a Grande Scavatore Nero e molti altri nel 2347 d.F. La città cadde durante un attacco e l'isola venne gravemente danneggiata nella Grande guerra letoriana, obbligando i suoi cittadini a fuggire. Dopo essersi stabilito in una grotta, ben lontano da Athernis risorta dai resti della sopracitata isola fortezza, visse per molti anni in solitudine arricchendosi di ciò che gli offriva la terra. Sfortunatamente perse la vita durante la terribile catastrofe del Terremoto del cielo rosso avvenuta nel 2451 d.F.


Altro

Nella lingua Denai il suo nome KURUZ significa vigliacco, come il suo stile di combattimento.

Cicli Vitali

1582 d.F. , Rovine di Spes | 2451 d.F. , Sconosciuto
2869 d.F. , Spes | Ancora in vita

Voci correlate