Namukhan

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
Jump to: navigation, search
Namukhan
Stemma
NamukhaFW.png


Descrizione

Capoclan Matuul Ibarnadad Stardido

Abitanti 1000
Nome abitanti Namukhan

I Namukhan, anche detti Nemukhan o Popolo della cenere, sono una popolazione indigena di Karaldur, situata nelle Isole Marosul. Il loro nome in Lingua Khan significa Figli della Montagna. Il nome con cui sono tradizionalmente conosciuti tra le popolazioni civili di Karaldur, "Popolo della Cenere", è dovuto alla colorazione leggermente grigia della loro pelle.

Storia

Le origini delle popolazioni Nemukhan sono ancora ignote, probabilmente sono comparsi sulle isole Marosul circa un centinaio di anni antecedenti l'apertura dell'Antico Portale. I primi membri della popolazione vennero scoperti dagli esploratori di Thortuga nei primi anni del XXXI secolo. Inizialmente i nativi si dimostrarono molto violenti nei confronti dei popoli civilizzati, chiamati da loro Kadul, in quanto vennero ritenuti invasori irrispettosi e violenti nei confronti della terra. Nel 3020 le relazioni tra thortughesi e nativi raggiunsero il loro punto più basso a seguito dell'incendio del Tempio del Grande Draft.

Un Dasheen Namukhan negli abiti tipici.

Dopo questo evento, il governo thortughese inizio a considerare l'idea di attaccare militarmente i nativi, ma la collaborazione delle frange nemukhan più pacifiche e la morte del leader della casta dei guerrieri, considerata la più violenta, riuscirono ad evitare il genocidio.

Caratteristiche

Sono tendenzialmente un popolo pacifico ma molto orgoglioso delle proprie tradizioni.

La società Namukhan tradizionalmente è divisa in tre ordini: i Dasheen, i Guerrieri e le Sacerdotesse, quest’ultima riservata soltanto alle donne. Ogni ordine è comandato da un leader, detto Matuul (o Matuula al femminile), che rappresenta l’intero gruppo. I Dasheen rappresentano la spina dorsale dell’economia: contadini, allevatori, minatori. I Guerrieri rappresentano le forze dell’ordine e i cacciatori, il loro leader è anche considerato la figura centrale e più rappresentativa di tutta la tribù. Le Sacerdotesse rappresentano la casta religiosa della tribù, il loro scopo è quello di tramandare le tradizioni ed educare i bambini. La Matuula delle Sacerdotesse, detta anche Kosheen, svolge anche la funzione di consigliera per le decisioni importanti, in quanto diretta espressione della volontà divina.

Nonostante, per tradizione, l'appartenenza ad un particolare ordine venga solitamente tramandata per via ereditaria, gli ordini namukhan non sono chiusi. Qualsiasi membro del villaggio può decidere liberamente a quale ordine appartenere (oltre alla già citata limitazione per le Sacerdotesse, che sono solo donne).

A seguito del percorso di pacificazione tra Namukhan e Thortuga, il sistema di caste sta venendo progressivamente abbandonato in favore di un modello maggiormente centralizzato e democratico.

L'accampamento Nemukhan

La Yurta Nemukhan

I Namukhan vivono in accampamenti composti da abitazioni circolari larghe e basse chiamate yurte. Spesso le yurte vengono unite a formare un complesso unico, più protetto dal vento e dalle intemperie.Le yurte sono costituite da uno scheletro di legno e una copertura di tappeti di feltro di lana di pecora, sono di dimensioni e aspetto variabili e spesso sono decorate con amuleti d'ossa e altri oggetti protettivi..

Tipico accampamento Namukhan

L'interno contiene molti letti che servono da sedie durante il giorno, un armadietto, una tavola bassa su cui si posa il cibo. La zona alla sinistra dell'ingresso è riservata al letto del capofamiglia, sul lato destro invece è disposta la cucina. Tradizionalmente, quindi, se un uomo entra in una yurta dovrebbe girarla in senso orario e disporsi alla sinistra, viceversa nel caso di una donna.

Una copertura apribile in cima alla yurta consente di far uscire il fumo del braciere. Gli eventuali ospiti sono alloggiati solo nella zona opposta all'ingresso, cioè sul lato nord.

Al centro delle yurte, vicino al braciere, spesso si possono trovare le ossa degli antenati defunti della famiglia. Queste ossa hanno lo scopo di onorare gli antenati che, in cambio, proteggono l'abitazione.

La visita a una yurta implica un rigoroso rituale protocollare, considerato segno di rispetto, civiltà, ed educazione. Se una persona entra nella yurta, specie se di un matuul, senza seguire questo rituale, pptrà essere considerata incivile ed irrispettosa, e subire dure conseguenze.

Il totem

I grandi accampamenti Nemukhan possiedono sempre un totem fatto di ossa, marmo rosso e arenaria. Questi totem servono come catalizzatori per gli antenati e gli dei e come protezione per l'accampamento. Per questo motivo gli ingressi di tutte le yurte dell'accampamento sono sempre rivolti verso il totem.

Religione

La religione Namukhan ha subito nell'ultimo periodo un notevole cambiamento. Le vecchie tradizioni politeistiche stanno lentamente venendo accantonate dal nuovo credo Draftista, che ha ottenuto un nutrito successo principalmente tra i ceti più bassi e nei più giovani.

Qui sotto sono indicati alcune delle divinità politeistiche più conosciute e venerate dal popolo Namukhan:

Lagoth, Dio della Montagna

È spesso rappresentato con una maschera dorata con tre occhi. Il suo culto è molto seguito tra i guerrieri, che come pratica in onore di Lagoth usano tingersi la pelle di un colorante blu.

M'winda, Dea della vita e della morte

Un’altra divinità molto importante è M’winda, Dea della vita e della morte. Preghiere in suo onore vengono recitate sia durante la gravidanza, per favorire la nascita, sia dopo la morte, per accompagnare il defunto nel suo viaggio verso il Vandar, luogo di riposo di tutte le anime. I culto dei morti ha molto seguito tra i Namukhan che spesso, nei loro accampamenti, dedicano interi spazi alla conservazione delle ossa dei defunti.

Rappresentazione del Dio Lagoth

Sodel, Dio della poesia

Sodel è il Dio ermafrodito della Poesia e della forza. È spesso rappresentato armato di una lancia e nella posizione del loto. La pelle di Sodel è per metà blu e per metà dorata a significare il suo spirito sia guerriero che artistico.

Loros, Dio della terra

I Nemukhan credono che l'intero piano di Karaldur sia stato creato partendo dal cuore di Loros, che egli stesso si è strappato dal petto per dare ai mortali un posto dove vivere.