Categoria:Piano di Eseldur

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
(Redirected from Cronologia della Quinta Era)
Jump to: navigation, search
Gnome-go-next.svg Raggiungi subito Elenco pagine di categoria!
Piano di Eseldur
      Cronologia della quinta era
Cartina Eseldur politica 2589d.f.png
      Cartina politica di Eseldur del 2859 d.f
Lore del Jandur

Cronologia della Prima Era• •Cronologia della Seconda Era• •Cronologia della Terza Era• •Cronologia della Quarta Era• •Cronologia della Sesta Era• •Piani del Jandur• •Etnie del Jandur

Espansionismo.png Nazioni di questa era


Protettorato di Spes
Repubblica Pirata di Dalagon
Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste
Nives Dirisul
Unione delle Signorie Elliriane
Dominio di Uhle
Regno di Arkhantius
Regno di Rumildan
Ordine Templare di Helmgard
Repubblica di Ninvòs
Regno di Vilutès
Regno di Ardetia
Stratocrazia di Valgander
Regno di Lephìon
Shogunato di Kushima
Oligarchia Inquisitoria di Deimosar

Portoveliporto.png Eventi rilevanti


Battaglia del Kartànkus
Armistizio del 2870
Migrazione su Eseldur
Fondazione di Spes
Apertura dei cancelli di Spes
Patto di Volgard
Epidemia di Tosse di Migia
Elezioni Generali Moderniste
Cordata_del_Lidor
Guerra_Civile_dello_Shogunato
Nascita dell'Uhleismo
Periodo dei Grandi Roghi (incendio di Kushima, incendio di Volgard, esplosione di Eselvil)
Guerre di Corsa
Trattato Commerciale di Alis
Guerra del Gelo
Crisi dei Sottostimati
Trattato di Amicizia e Concordia
Grande Conferenza Scientifica
Patto D'Intesa


Religione.png Religioni presenti


Culto dei Superni
Culto di Thor Bannatore
Culto di Uhle
Gallinismo
Karàltorismo
Culto di Moah
Lidorismo

Sportcompetizione.png Edifici famosi



Territoriofw.png Immagini rilevanti
Exquisite-kfind.png Per approfondire, leggere anche Galleria fotografica Eseldur
Esternosk.jpg
CantiereMeravigliaBoP2860.jpg
Thorvillo.png
2015-04-02 19.30.09.png
PalazzoGovernoIrìdian.png
MFL1.png
Arkhantius.png
Concilio Ardetia.png
Kushima castello shader.jpg
Cenacolocrociati.jpg
Turismotrasporto.png Categorie del Jandur


Indice pagina
Cronologia
Voci correlate
Elenco pagine di categoria

La Quinta Era (in Denai Nanpu Kasdùr) ebbe inizio nel 2668 d.F., a seguito dell'inizio della guerra tra i popoli di Letorian e la nazione di Buhhu. Anche se in genere si parla di passaggio d'Era con il coincidente passaggio dell'Antico Portale verso un nuovo Piano (in questo caso, Eseldur, nel 2667 d.F.), la Quinta Era comincia vent'anni prima, a Letorian, durante gli ultimi scontri bellici dei popoli letoriani contro l'invasore nel loro Piano originario.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, leggere anche Datazione del tempo

Cronologia

2667 - 2668 d.F.: le popolazioni letoriane arrivano tramite il portale ad Eseldur, nel mezzo della capitale Buhhuita. I Buhhuiti ivi residenti non sono pronti ad affrontare l'assalto dei letoriani: la capitale cade nel giro di pochi giorni, quasi tutta la sua popolazione trucidata per soddisfare la sete di vendetta dei popoli di Zampadur, gli edifici vengono demoliti. Con la scomparsa di Drarth e la distruzione della capitale l'impero di Buhhu è allo sbando. Entro l'inizio del 2668  d.F.:
2668 d.F.: il giorno di Lebis, terza settimana di Viljan, i superstiti posano la prima pietra della nuova Spes, sulla sponda nord, nord-est del lago al centro della valle, il più lontano possibile dal portale. Le foreste sulle pendici delle montagne a nord vengono abbattute, fornendo così una grande riserva di legno per la popolazione.
2669 - 2680 d.F.: si fanno sentire gli ultimi colpi di coda dell'impero Buhhuita: diversi tentativi di riconquista della valle di Spes vengono respinti dai letoriani. Spes, pur avendo una forza militare sufficiente per difendere la valle, non ha le risorse umane necessarie per portare avanti una campagna contro I Buhhuiti. Viene quindi deciso e applicato il piano dell'Isolamento di Spes: i valici vengono fortificati, i passaggi sotterranei chiusi, nessuna persona entra o esce dalla valle. Il merito dei cessati attacchi Buhhuiti, imputabile all'inesorabile disfacimento dei resti del loro impero all'interno del Jedur, viene invece attribuito dagli Spesiani all'efficacia delle difese di Spes. Il desiderio di una pace duratura manterrà Spes sigillata per gli anni a venire.
2705 d.F.: il quartiere vecchio è ormai troppo piccolo per contenere la popolazione. La città si espande sulla costa e sulle pedici a ovest del lago. Per aumentare le proprie difese e al contempo contenere l'aumento demografico, il governo decide di potenziare l'esercito. Vengono così iniziati i primi lavori per la costruzione del quartiere militare.
2707 d.F.: viene fondata una nuova Gilda degli architetti, sulle basi dell'omonima gilda avaloniana, che riunisce molti esperti in materia dell'epoca. Nello stesso anno, il governo decide la costruzione di una fortezza militare sulla penisola al centro del lago.
2720 d.F.: la comunità helyana presso Spes vive un periodo di frammentazione causata dalla rivalità tra i leader. Inizia una lunga faida intestina all'interno della comunità etnica.
2780 d.F.: Sed Aliciresolah abbandona, di nascosto, il Protettorato di Spes insieme a quattromila persone e fonda il Contado di Jarel nelle terre selvagge.
2793 d.F.: un altro boom demografico caratterizza la popolazione di Spes. Le alte sfere decidono quindi per la costruzione di un quartiere commerciale sulla riva sud, sud-ovest del lago per dare un'impulso all'economia.
2794 d.F.: scoppia in questi anni un profondo sentimento di conoscenza e di riscoperta che spinge gli studiosi e gli intellettuali di spes alla lettura dei testi antichi. In questi anni i miti della scorse ere diventano molto popolari grazie alle rappresentazioni teatrali e sono in molti a riscoprire gli ideali del passato. Si assiste ad una rinascita dell'unionismo tra un ristretto gruppo di intellettuali e nobili della città frequentanti il circolo dei Langaiden, grazie anche al lavoro dello studioso Harcourt Opucìs Walnut.
2795 d.F.: la faida helyana presso Spes raggiunge l'apice dell'ostilità durante una sanguinosa rappresaglia presso i vicoli del quartiere etnico. Le autorità del protettorato decidono di incarcerare Esteban Requiem e i suoi collaboratori.
2797 d.F.: al largo delle coste di Jedur iniziano i lavori di costruzione della Jàrasjak portati avanti dagli esuli Helyani e progettata dagli architetti Lumdalvènes, Aravis Makùvalnut ed il figlio Sedon Makùvalnut.
2800 d.F.: un gruppo di banditi spesiani capitanati dal rinnegato helyano Drake "Tèr" Vesan Tòrul fanno evadere Esteban Requiem e i collaboratori helyani dalle carceri di Spes. I fuggitivi scappano dal protettorato e rubano un brigantino nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Le scorribande marittime presso i mari di Jedur e Forgondur porterà i banditi a guadagnarsi la fama di pirati. Esteban, galvanizzato dai ricchi bottini, decide di fondare una base logistica pirata presso gli arcipelaghi orientali di Jedur: nasce la Repubblica Pirata di Dalagon la cui città Skerak viene fondata al largo delle coste della Piana di Kartànkus. La Jàrasjak, ultimata, raggiunge il porto di Skerak. Gli esuli del popolo Helyano che non seguirono Esteban Requiem, sotto la guida della Regina Alysian Elendir, fondarono il Regno di Ardetia con capitale la città di Ardetia tre mesi più tardi.
2800 d.F.: dopo poco più di un secolo dalla sua fondazione, Spes è una città grande e fiorente. La popolazione all'interno delle sue alte mura è cresciuta rapidamente, grazie agli anni di pace ed abbondanza. Iniziano però a nascere i primi dissapori interni, dovuti alla riscoperta delle vecchie religioni e ideologie, accantonate in tempo di guerra, ma ora rispolverate dai nipoti e dai bisnipoti dei coloni di Letorian. La situazione precipita in fretta, anche a causa della produzione alimentare della valle, ormai appena sufficente per il sostentamento della popolazione. Per questi due motivi le alte sfere della città decidono di porre fine all'Isolamento: le porte di Spes vengono aperte per la prima volta in 100 anni e gruppi di giovani guidati dalla voglia di avventura o da ideali più alti si riversano nel Jedur alla ricerca di fortuna. E' l'inizio della Quinta Era. Dopo moltissimi anni di pellegrinaggio e vagabondaggio i discendenti di Sendai e di Havok fondano la città di Kushima. Nel sud-est del continente, i modernisti fondano la città di Thorvil.
2801 d.F.: vengono inizati a sud est della valle di spes i lavori di costruzione del palazzo della famiglia Lelem, che sarà sede del potere governativo del protettorato.
2802 d.F.: nel meridione di Eseldur il popolo di Vilutès, sotto l'egida di Re Silet Tigirevìs, stabilisce la capitale del suo Regno presso il centro della grossa pianura innevata fra il territorio del Protettorato di Spes e il Grande Golfo Meridionale. Le lotte intestine fra le varie famiglie nobili ( i Galòs, i Càp e i Firèd) del nenonato e fragile Regno portano al prematuro disfacimento dello stesso e al suo abbandono in poco meno di un anno. Quasi tutta la popolazione migra a Volgard. A Thorvil, con una combattutissima elezione che vede un'affluenza del 72% della popolazione, Alexei Vasilevic Stardel viene eletto Presidente della Repubblica Modernista di Thorvil. Juri Petrovic Adegheiz viene invece riconfermato alla carica di Segretario del Partito Modernista.
2803 d.F.: nella mesa a Nord Ovest di Jedur viene fondata Eselvil, presso delle rovine di un antico reame Buhuita. Iniziano nello stesso anno gli scavi per portare alla luce altre antiche costruzioni. Un gruppo di discendenti delle casate avaloniane, guidati da Avenral Leotred, si distacca da Kushima e fonda Lumvalos, città-stato ierocratica devota al Culto di Uhle.
2804 d.F.: dopo un lustro di totale assenza di rapporti fra le varie città e nazioni sorte in seguito all'apertura dei Cancelli di Spes (la quale ha provocato vari incidenti e ha diffuso il terrore fra le popolazioni civili, incapaci di distinguere gli amici dai nemici), una serie di contatti, periodici e organizzati, gettano le basi della diplomazia internazionale su Eseldur. Termina la stesura della costituzione ad Eselvil e nasce la Repubblica Oligarchica di Zerdur con l'istituzione del Senato Unico.
2805 d.F.: viene disputata una battaglia per il controllo del fortino di Moradon a cui prendono parte tutte le nazioni di Jedur. Dopo alcuni anni di neutralità e buoni rapporti lo Shogunato di Kushima stipula un'alleanza con l'Oligarchia Inquisitoria di Volgard.
2806 d.F.: a seguito di diverse trattative diplomatiche condotte in segreto dai rappresentanti delle nazioni e dopo aver combattuto fianco a fianco per il controllo di Maser Pot la Repubblica Oligarchica di Zerdur e l'Oligarchia Inquisitoria di Volgard stipulano un'alleanza.
2807 d.F.: dopo molti anni di lavoro viene finalmente eretto il Castello di Kushima, simbolo della forza e dell'autorità cittadina.
2808 d.F.: la città-stato di Lumvalos indice il primo concorso artistico e musicale dell'era.
2809 d.F.: ad Ardetia viene ultimato il colossale Palazzo del Concilio, centro culturale e poltico dell'intero Regno.
2810 d.F.: iniziano i lavori per la costruzione del sistema fognario a Lumvalos; nella città iniziano a comparire banditori che accusano il clero e la classe governante. Una scossa sismica ad Ardetia provoca il crollo di parte dell'orologio e lievi danni sulle strutture.
2810 d.F.: un'eccezionale abbassamento del clima detto "Grande Freddo" colpisce la Repubblica Modernista di Thorvil; grazie all'azione preventiva del governo, la perturbazione causa pochi danni. Visti i climi molto stabili del Piano di Geddur, questa anomalia meteorologica suscita l'interesse scientifico internazionale.
2811 d.F.: iniziano i lavori di messa in sicurezza idraulica della zona a NW del quartiere abitativo di Eselvil. A Lumvalos il Gran Sacerdote perdona i banditori, soprannominati dal popolo "Urlatori"; vengono indetti cinque giorni di festa in onore del lavoro compito dalla fondazione della città.
2812 d.F.: viene fondata L'Ausla, a Volgard, la prima agenzia ufficiale di spionaggio di Eseldur. Al momento della sua fondazione ufficiale, anche se di ubicazione mai pubblicizzata, conta all'attivo più di 5.000 spie sparse per tutto Eseldur. A Kushima grazie alla collaborazione tra i due clan vengono debellati gli insetti che, nutrendosi di legno furono responsabili del crollo di alcune case. A Lumvalos il Gran Sacerdote esilia gli urlatori, tornati e predicare nonostante il perdono del 2811.
2813 d.F.: a Kushima si compie la prima riforma politica: vengono infatti istituite le Prefetture. Nello stesso anno viene stipulato il patto di Volgard che sancisce un alleanza difensiva, culturale e commerciale a tre tra la Repubblica Oligarchica di Zerdur, lo Shogunato di Kushima e l'Oligarchia Inquisitoria di Deimosar.
2815 d.F.: un manipolo di buhhuiti guidati da tre generali rivendicano e cingono d'assedio tre fortezze presso Jedur. I tre eserciti vengono annientati dalle unità delle province letoriane, l'unico generale sopravvissuto fugge assieme alle sue guardie scelte verso Spes.
2816 d.F.: viene aperta la prima mulattiera: la "Mulattiera Altanthares", che collega la città di Spes con il porto marittimo nel golfo a sud. L'opera fu finanziata da una famiglia di mercanti e architetti, i quali sentivano la neccessità di uno sbocco marittimo per il commercio della valle.
2817 d.F.: nasce Fòrgon BoPville da parte di Francesca Lidia, discendente dell'omonima stirpe di governatori di BoPville della Terza Era. Viene fondata nel nord, entrando a far parte dell'Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste.
2822 d.F.: alla fine dell'anno, nel quartiere nord di Thorvil si diffonde in poco tempo una strana malattia che inizia a decimare la popolazione. I sintomi sono ingrossamento del collo e comparsa di macche violacee sugli arti inferiori, e degenerano in pochi giorni in una paralisi muscolare e un collasso totale che porta alla morte. Pochi giorni dopo la scoperta vengono presi i primi provvedimenti al riguardo, riuniti nel rapporto segreto X224. Viene fondata l'USP (Ufficio della Sanità Pubblica).
2823 d.F.: Vengono presi provvedimenti ancora più seri da parte del Segretario del Partito Modernista J. P. Adegheiz a causa dell'ulteriore aggravamento della situazione sanitaria, viene considerata per la prima volta la possibilità di avviare il protocollo B-36. Vengono presi seri provvedimenti anche dal SEI e dal SUD, che istituisce il PUSS. Per offrire cura al numero sempre crescente di pazienti, viene creato un ospedale da campo nei pressi di Thorskol. Il Segretario J. P. Adegheiz da il via alla Skebru Bucket Challenge, iniziativa benefica per raccogliere soldi per la ricerca contro la malattia, chiamata Tosse di Migia dal responsabile dell'USP a causa del fortissimo dolore da essa provocato.
2824 d.F.: Grazie a un fortuito caso, il dottor Vasilj Voronov scopre una cura per il virus P1N1 nelle muffe del melone, aprendo la strada alla sintesi di un farmaco efficace. Pochi giorni dopo l'equipe medica guidata dall'USP riesce a sintetizzare una cura e a distribuirla tra la popolazione. In poco più di una settimana la cosiddetta Tosse di Migia è debellata.
2825 d.F.: Nel deserto a nord-est di Geddur viene fondata la città di Lephìon, essa avrà un'architettura antica, stile raffigurato in un vecchio libro derivante da un'antica civiltà trovato dai fondatori.
2830 d.F.: nell'Oligarchia Inquisitoria di Deimosar iniziano le avvisaglie di un vuoto di potere senza precedenti. A ovest di Volgard quattro Corpi di Milizie, comandate da Signori della Guerra, prendono il controllo del territorio, vessando la popolazione e occupando i municipi e le armerie dei Protettori del Lidor.
2831 d.F.: Elezioni generali nell'Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste. Francesca Lidia diviene il nuovo Segretario del Partito Modernista e viene confermata alla Presidenza della Repubblica Modernista di BoPville. Anatoliy Alexeivic Stardel, secondogenito del Presidente uscente, viene eletto alla Presidenza dell'URMM e Roman Bresajevski vince, con ampio margine, la corsa per la Presidenza della Repubblica Modernista di Thorvil.
2832 d.F.: Alentras Eremtòr, autoproclamatosi Primo Re di Lephìon richiede, senza successo, l'indipendenza dallo Shogunato di Kushima.
2833 d.F.: A Kushima apre l'Università Libera di Kushima, che si prefigge lo scopo di centro culturale libero e aperto a tutti i popoli di Eseldur. Il Contado di Jarel viene definitivamente abbandonato. Lord Sed Aliciresolah muore di Tosse di Migia durante l'inverno mentre l'erede Seldon Aliciresolah entra a Forgon BoPville. Viene fondata la Jeldùr Caravan.
2834 d.F.: Nei deserti all'estremo settentrione di Eseldur un piccolo villaggio di nome Ejitel fonda il Nivés Dirisul, sotto la guida dei Diarchi Nokkon e Biranmun. La neonata diarchia vede in pochi mesi accrescere la sua importanza sopratutto a causa della massiccia immigrazione dalla "Congelata Eselvil" e grazie alla strategica posizione a metà fra le altre due grandi nazioni del Nord. Nello stesso anno la Repubblica Pirata di Dalagon e il Regno di Lephìon operano raid sporadici a Ejitel sopratutto per le poche difese appuntate nelle fasi iniziali della trasformazione del villaggio in città.
2835 d.F.: dopo un lustro di privazioni, anarchia e fame, a Volgard l'Inquisitore Adegius, scagliandosi prepotentemente contro il Curatore Landgreen definendo il suo ruolo "inutile, ingannevole e ostacolante", apre, col sostegno degli Inquisitori Miniferàs e Basàr la Cordata del Lidor. Negli stessi mesi, in un ormai desolato contesto sociale e politico, Jandù Aretu al grido "Non è mai troppo tardi!", si proclama Senatore Unico e Custode di Zerdur e proclama l'intenzione di rovesciare l'Oligarchia e instaurare una Diarchia con il Nobile Aris. Nascita a Lumvalos dell'eresia professata da Colàr Tèred. Il Sinodo indice il "Concilio dei Tre Giorni", mostrandosi aperto al dialogo con gli eretici.
2836 d.F.: in seguito ai mancati tentativi di conciliazione fra Kushima e Lephìon, alle pressioni da parte del Dominio di Uhle e della Repubblica Pirata di Dalagon e ai moti popolari del 2835  d.F.:
2837 d.F.: Sotto le mura di Lephìon si svolge la Battaglia del Sóliman fra i secessionisti dell'autoproclamatosi Re di Lephìon Alentras Eremtòr, supportati da mercenari di Skerak, e le truppe dello Shogun Firoiji, supportate da un corpo di spedizione di Eselvil. Nonostante l'esemplare resistenza i lealisti dello Shogunato di Kushima perdono lo scontro.
2838 d.F.: L'Inquisitore Adegius si autoesilia da Volgard. Gli altri due triumviri, impossibilitati a governare a causa delle sempre più audaci azioni delle Quattro Milizie che arrivano, nel corso dell'anno, più volte sotto le mura della capitale di Deimosar, ordinano alle guarnigioni del Nord e dell'Est di rientrare nella capitale, lasciando mano libera ai Signori della Guerra anche nelle ricche zone agricole dell'oriente di Deimosar. La sempre più precaria situazione fra i secessionisti di Lephìon in ascesa e lo Shogunato viene definitivamente compromessa dal Saccheggio del Solstizio. Nell'URMM, precisamente a Forgòn BoPville, nasce l'Ufficio Modernista di Previdenza Sociale istituito dall'Assemblea con fini di controllo e tutela del lavoratore. La nascita dell'Ufficio è dovuta prevalentemente al vistoso rallentamento delle procedure burocratiche nella città dello Zèrmain propria dell'ultimo lustro. Alcune testate locali coniarono il termine "La frusta" per definire i funzionari dell'UMPS dediti al controllo e alla verifica del corretto operato da parte dei lavoratori.
2840 d.F.: Nella Repubblica Pirata di Dalagon nei pressi di Skerak sulla penisola di Alis, si svolge inaugurazione della Caserma. La cerimonia è caratterizzata dallo svolgimento della Grande Parata Militare, che accresce ulteriormente in tutto il piano il rispetto internazionale per la potenza militare della Repubblica Pirata. Viene pubblicato il Catechismo della Chiesa di Uhle a Lumvalos, scritto da Sebastièn Kòlis. IL Catechismo rappresenta la più grande opera religiosa scritta fino a questo momento.
2843 d.F.: Si combatte la Seconda Battaglia del Solimàn tra Separatisti Lephiani e i Lealisti allo Shogun Mauroi Firoiji. La battaglia vede la vittoria delle soverchianti forze ribelli che annientano definitivamente le resistenze dello Shogunato, decretando, di fatto, la vittoria della Rivoluzione e la nascita del Regno di Lephion indipendente.
2843 d.F.: Nel giorno di Kasbis, I settimana del Bacal, muore il Segretario del Partito Modernista Francesca Lidia nella città di Fòrgon BoPville. I funerali si svolgono il giorno seguente. Sono presenti moltissimi cittadini modernisti e gli amici di Lidia, nonchè numerose personalità del governo dell'URMM, la Regina di Ardetia Alysian Elendir e il Re dei Mari Esteban Rekuvem. Inizia un periodi di reggenza come Segretario del Partito da parte del Presidente dell'URMM Anatoliy Alexeivic Stardel.
2844 d.F.: Kushima viene fatta bruciare da alcuni personalità influenti della città, in particolare del Clan Chosokabe. Essi non volevano vederela in mano ai nemici, la decisione fu presa a causa della crisi che da anni colpiva la città. Il Castello di Kushima viene fatto esplodere e questo segna la fine definitiva della città.
2845 d.F.: Eselvil viene fatta esplodere dal suo stesso sindaco Aris, con pochi fedelissimi, mentre crolla il suo progetto di conquiste come Imperatore dell'Impero di Zerdur. Circa contemporaneamente, anche la città di Volgard viene incendiata ed abbandonata dai suoi stessi dirigenti.
2846 d.F.: Scoppia la Prima Guerra di Corsa Eselduriana. Conflitto prettamente navale e marittimo, vide contrapposti in quattro battaglie, nel corso di due anni, la Flotta Pirata della Repubblica di Dalagon e una Flotta di Corsari assoldati dalle altre nazioni del Piano col preciso scopo di rompere l'assoluto predominio navale dei Pirati di Skerak. Nel Venes la prima battaglia navale, presso Capo Jorg fu vinta dai Corsari. Due mesi dopo, l'attacco a sorpresa della Flotta Pirata del Re dei Mari Esteban Rekuvem sbaraglia, sotto il Vulcano Karadàrat, metà della Flotta Corsara in viaggio verso oriente.
2846 d.F.: In seguito alla morte di Francesca Lidia e alle dimissioni ufficiose della sorella Berenice dalla Presidenza di Fòrgon BoPville, nell'Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste vengono indette elezioni per il Segretariato e per la Presidenza di BoP. Dimitri Miroslav Bresajevski, esponente di spicco dell'Etero-Modernismo, viene eletto al ballottaggio Segretario del Partito Modernista (battendo Seldon Àlikos Resolàn e Boris Vladimirovic Adegheiz, rispettivamente uomo forte degli Ultra-Liberali e fervente Ortomodernista). A fine anno, dopo il ballottaggio, Seldon Àlikos Resolàn viene eletto Presidente della Repubblica di Fòrgon BoPville, battendo Ivan Miladovich Pulcianov. Anatoliy Alexeivic Stardel viene riconfermato come Presidente dell'URMM.
2848 d.F.: vistoso peggioramento delle relazioni diplomatiche fra l'Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste e la Repubblica Pirata di Dalagon, ormai ex alleati. La frizione, dovuta sia alle vicende attorno a Cinnaron e Moradon (zone di confine tra le due nazioni, occupate illegittimamente, anche se senza una decisa resistenza o reazione da parte del Governo dell'URMM, dai pirati di Skerak), sia a una repressa, reciproca, ostilità, provocò un periodo di violenze, schermaglie e incidenti fra le due nazioni dell'oriente di Eseldur. Viene terminato a Skerak il Parco Olimpico di Èbas Lèandor in ritardo rispetto ai tempi previsti a causa delle incursioni dell'URMM. Nello stesso anno la Riforma Economica di Dalagon cambia radicalmente il sistema monetario e la tipologia degli scambi commerciali di Skerak. Ivan Miladovich Pulcianov, fondatore di BoPville ed ex-Sottosegretario dell'URMM, viene assassinato dal Re dei Mari. I funerali si terranno tre giorni dopo a Lumvalos. Si conclude il lento avvicinamento al commercio internazionale con il Trattato Commerciale di Alis istituito tra la stessa Repubblica ed il Protettorato di Spes, dopo l'istituzione della Riforma Economica di Dalagon del 2851 d.F.
2849 d.F.: Scoppia la Guerra fra la Repubblica Pirata di Dalagon e l'Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste. Il Nives Dirisul e il Dominio di Uhle si schierano a difesa del Governo di Thorvil. Le cancellerie internazionali non vedono di buon occhio l'aggressione dei Pirati di Alis ad una nazione sovrana.
2850 d.F.: Il Presidente di Fòrgon BoPville Seldon Àlikos Resolàn lancia il P.R.S. (Piano per il ridimensionato e la sostenibilità di Fòrgon BoPville) atto a operare un razionale ridimensionamento della città dello Zèrmain, al tempo eccessivamente estesa e costosa (in termini finanziari, sociali e materiali).
2859 d.F.: Muore a Lumvalos Avernal Leotred, Gran Sacerdote del Dominio di Uhle.
2860 d.F.: Battaglia del Kartànkus tra Dalagon e Unione delle Repubbliche Minerarie Moderniste supportata da corpi di spedizione di Lumvalos ed Ejitèl. Lo scontro è impari, 25.000 uomini dell'esercito Modernista vengono sbaragliati da circa 13.000 Pirati Skeraki. Viene inaugurato il Teatro Universitario Pirata di Skerak facente parte dell'Università di Skerak tuttora in completamento.
2861 d.F.: Viene eletto Fillipp Gìnovic come nuovo Presidente della Repubblica Modernista di Thorvil mentre vengono riconfermati Anatoliy Alexeivic Stardel e Dimitri Miroslav Bresajevski alle loro cariche precedenti. L' Università Pirata di Skerak viene terminata in anticipo rispetto ai tempi previsti.
2862 d.F.: Alentras Eremtòr II viene assassinato da un gruppo di rivoluzionari Lephionensi, facendo così iniziare le prime rivolte all'interno del Regno di Lephìon. Inizia la Tempesta Rossa del Solmain, tempesta di sabbia che uccide le persone e blocca la crescita delle colture nel deserto del Solmain.
2863 d.F.: Muore a Skerak, sul ponte della Jàrasjak, Sedon Makùvalnut Mastro Architetto di Skerak. Gli succede il figlio Rakon Makùvalnut.
2864 d.F.: Fòrgon BoPville finisce in un gravissimo dissesto finanziario, causato dalle politiche liberiste e pro-mercato esercitate e imposte dal Presidente Seldon Aliciresolah. Lo stesso cinquantenne Leader degli Ultrà si presenta al cospetto dell'Assemblea dei Tesserati chiedendo, e ottenendo, lo Stato d'Emergenza, fra le urla di sdegno dei sostenitori Liberali che vedono rosso in seguito alle radicalissime richieste del Presidente, quali l'abolizione "de facto" della proprietà privata a BoP per un periodo di un lustro, con conseguenti confische massive di beni mobili e immobili della cittadinanza da parte dello Stato, vicinissimo all'insolvenza, e richieste di un prestito imponente al Governo Federale per far fronte all'imminente possibilità di default. Anche gli avversari, quasi tutto il resto dell'Assemblea, si scagliano contro l'incapacità del Presidente di BoP di gestire le finanze e il tesoro della Repubblica, col senno di poi, pronti a demolire politicamente, come effettivamente accade, l'Aliciresolah. Come se non bastasse, alla fine delle votazioni (lo Stato d'emergenza venne approvato nella sua interezza, e il Presidente Anatoliy Alexeivic Stardel si fece garante della situazione promettendo una rigida supervisione) un figlio bastardo di Seldon, Spartàc Seldonovic, frutto a sua detta di una violenza del Presidente, scredita pesantemente il fondatore dello Jantàl Club accusandolo davanti all'Assemblea dello stupro di una donna. Nel frattempo nel Regno di Ardetia una nuova e virulenta malattia si diffonde facendo cadere il paese nel caos.
2865 d.F.: Battaglia Navale del Borudeàn fra Dalagon e U.R.M.M. La spaccaghiaccio riconvertita e corazzata NM Sinet annienta la flottiglia Skeraka mandata ad intercettarla.
2866 d.F.: A BoP comincia una serie di rapimenti e omicidi di bambini ad opera del Profeta della Luce.
2867 d.F.: Viene fondata la città di Drackar e nasce il Regno di Rumildan. Il Regno di Ardetia è allo stremo per un'epidemia letale che decima la popolazione e i conseguenti attacchi dei briganti, che saccheggiano e martoriano i sopravvissuti.
2868 d.F.: Muore Alysian Elendir, prima Regina del Regno di Ardetia. Vengono fondate Leroet, Usktr e Irìdian. Dall'unione di queste tre città nasce l'Unione delle Signorie Elliriane. Spartàc Aliciresolah diventa Presidente della Repubblica Modernista di Fòrgon BoPville con ampio consenso. Comincia per la Città Eterna un'epoca di Statalismo forsennato e per la prima volta nella sua Storia l'OrtoModernismo cresce senza tregua.
2869 d.F.: Comincia il cosidetto Incastellamento di BoP. La Città Eterna sotto la guida del Terzo Governo Aliciresolah attua un grande e imponente ridimensionamento, alla ricerca di quella sostenibilità predicata da vent'anni ma mai, in assoluto, attuata con fermezza e sacrificio.
2870 d.F.: Viene firmato l'armistizio tra l'U.R.M.M., i suoi alleati e la Repubblica Pirata di Dalagon. Finisce così il conflitto durato quattordici anni. Anatoliy Alexeivic Stardel è riconfermato, per la terza volta di fila, a Presidente dell'U.R.M.M., con il 58,82% dei voti ma rinuncia alla carica a causa dell'età avanzata, aprendo nuove elezioni. Anche il Segretario Bresajevski ottiene poco più del 70% dei consensi e viene riconfermato alla guida del Partito Modernista. Le elezioni, che vedono scontrarsi lo Statalista e OrtoModernista Spartàc Aliciresolah con il burocrate e Moderdemocratico Evgeniy Borisovic Brodsko sono vinte, con un margine di dieci punti percentuali, da quest'ultimo che diviene pertanto il Terzo Presidente dell'Unione Modernista nel corso della Quinta Era.
2871 d.F.: Dopo alcuni scontri interni alla città il re di Ejitel Mikèl Nokkon viene esiliato dalla città durante la sua assenza per un alcuni viaggi diplomatici. Il Nives Dirisul diventa ufficialmente una Monarchia. Poco dopo la fondazione di Irìdian una squadra di archeologi esamina il monastero in rovina costruito vicino alla città scoprendone tutti i segreti ed identificandolo come "Monastero di Kalimac".
2872 d.F.: Dimitri Bresajevski si dimette a causa dell'insostenibile peso del ruolo alla veneranda età di settantanove anni. Iosif Stardel viene eletto nuovo Segretario del Partito Modernista dall'Assemblea con l'unanimità data la sua candidatura unica.Le frange più radicali e ortodosse dell'Assemblea Modernista lanciano, fallendo, una sfiducia al Presidente Brodsko accusato di negligenza e di una conduzione degli affari di stato eccessivamente attendeista e poco efficace.
2873 d.F.: Lemetra Eremtòr dichiara in un discorso tenutosi nel Castello Supernico di Leroet la nascita della Congregazione della dottrina e della fede Supernica, dichiarandosi Prima Redentrice Supernica. Muore per cause naturali Esteban Requiem, il Re dei Mari. Il consiglio dei sette nomina "Saltimbanco" nuovo Re dei Mari.
2874 d.F.: Nei laboratori dell'Unione delle Signorie Elliriane, grazie a una collaborazione con l'URMM, viene creata la prima lega di Ottone da una parte di Zinco e tre parti di Rame, minerali di recente scoperta in tutto il piano. A Fòrgon BoPville termina la distruzione delle Mura del periodo Lideo e parte la costruzione della nuova cerchia "Spartachista", lunga la metà circa e esternamente preceduta dai Navigli che divengono formidabili strumenti di difesa. A Thorvil vengono fatti enormi passi avanti nella ricerca industriale e grazie agli sforzi dei modernisti viene messa a punto una nuova tecnologia basata sull'energia del vapore. Negli anni seguenti lo sviluppo procede velocemente in tutti i paesi del piano.
2875 d.F.: Lemetra Eremtòr partorisce due gemelli, Alentras Mijus Eremtòr e Jaman Vulavan Eremtòr, nuovi eredi della Casata Eremtòr e del Castello Supernico di Leroet.
2876 d.F.: Dopo aver terminato la costruzione dell' Università Ellira il rettore Pol Lividàin, uno dei tre governatori dell'USE, decide di diffondere in tutto il piano tutti i trattati scritti dalla fondazione della città. Vengono ufficialmente coniate le unità di misura del Kolish, del Lelem, dell'Etès e del Metèr.
2877 d.F.: Nello Zèrmain BoPiano si conclude la costruzione di una capillare rete di strade provinciali, sopratutto nelle più densamente popolate zone meridionali della grande pianura. Dopo un grande periodo di lavori pubblici e iniziative edilizie la città entra in un lustro di stallo, anche a causa della persistente crisi economica che la attanaglia da più di venticinque anni.
2878 d.F.: Viene siglato il Trattato di Amicizia e Concordia tra l'URMM e l'Unione delle Signorie Elliriane.
2880 d.F.: Varie squadre di archeologi elliri visitano e prelevano reperti dalle rovine di tutto il piano. Inizia l'allestimento di un museo planare a Irìdian.
2881 d.F.: Eminenti scienziati del Piano di Eseldur organizzano, presso Spes, una Grande Conferenza Scientifica alla quale partecipano personalità del Nivès Dirìsul, del Dominio di Uhle, dell'URMM e dell'Unione delle Signorie Elliriane. Il primo giorno di questa "Riunione per pochi" la struttura ospitante la conferenza ha un cedimento e dalle soffitte dell'edificio crolla e si attiva un grande anello con strane incisioni. L'evento scatena la curiosità degli scienziati presenti. Nei mesi successivi proliferano le teorie sulla natura e il funzionamento di questi manufatti, che verranno definiti, generalmente, Stargàt.
2882 d.F.: Un gruppo di soldati elliri compie alcuni attacchi alla città di Arkanthius per vendicarsi della trucidazione di un intero plotone dell'armata ellira presso una rovina buhuita da parte di un gruppo armato di Arkhantius.
2883 d.F.: Sulle rovine dell'effimero regno di Leukaraldan viene fondata da alcuni esuli skeraki Arkanthius e il Regno di Kankùrus. Sulle isole a sud del golfo di Spes viene fondata da un gruppo di superstiti di Volgard, facenti parte dell'Neo-nato Ordine dei Templari, la cittadina di Helmgard.
2885 d.F.: Dopo la scoperta di un grosso appezzamento di terra ricco di Bagliopietra nel territorio dell' Unione delle Signorie Elliriane vengono artificialmente create le prime isole volanti del piano di Eseldur a cui verrà dato il nome di "Piccola Silthrim".
2886 d.F.: Viene siglato il Patto D'Intesa tra l'URMM e Il Dominio di Uhle. I rapporti fra l' Unione delle Signorie Elliriane e l'Ordine dei Templari di Helmgard, grazie a molteplici scambi sia culturali che commerciali, migliora di molto tanto da poter considerare i due stati alleati.
2888 d.F.: Comincia, in una fase di generale stagnazione per la Repubblica Modernista di Fòrgon BoPville, il Quarto Governo Àlikos Resolàn nella città eterna, secondo complessivo del nuovo corso Statalista.
2890 d.F.: Sommossa del Mattone a Fòrgon BoPville, gli operai edili impegnati nelle grandi opere rimangono disoccupati e protestano con ben cinque manifestazioni (talvolta violente, con il lancio di oggetti, il danneggiamento di beni pubblici e qualche ferito) davanti alla sede del governo. Comincia un periodo di crescita esponenziale della produzione agricola nella Repubblica più settentrionale dell'Unione Modernista.
2896 d.F.: Una piccola serie di catastrofi colpisce la nuova area di costruzione "Piccola Silthrim" nella signoria di Irìdian. Le ricerche sull'accaduto partono subito e per l'occasione vengono messe a punto delle tute in grado di far respirare sotto la superficie marina.
2897 d.F.: Dopo la misteriosa sparizione delle prove che dimostravano la natura terroristica delle catastrofi accadute l'anno prima il governo irìdiano decide di adottare nuove misure di protezione e di difesa. Viene istituito il servizio di vigilanza irìdiano.
2898 d.F.: il giovane Regno di Kankurùs viene investito da un rigidissimo inverno che provoca una grave carestia, una generale anarchia, una diminuzione della già esigua popolazione e l'isolamento della città dal resto del Piano.
2899 d.F.: Alcuni tumulti scuotono Leroet nell'Unione delle Signorie Elliriane.
2901 d.F.: Inaugurazione della prima locanda fuori da confini cittadini del Dominio di Uhle, su progetto dell'Alto Chierico Toranaga.
2902 d.F.: Le prime avvisaglie di un cataclisma imminente raggiungono ogni città del piano. Spes inizia a progettare un piano di emergenza. La terra inizia a subire dei mutamenti radicali.
2904 d.F.: La situazione crolla, terremoti ed eruzioni vulcaniche devastano Eseldur. Le città costiere vengono travolte dal mare. Lumvalos e Arkhantius rimangono sepolte sotto l’improvvisa esplosione del vulcano Karadàrat. Quello che rimane della civiltà si sposta verso Spes. All'inizio di Bacal, dopo un violento terremoto in cui il protettore Lelem perde la vita, una schiera di Superni compare nel cielo della città, poco dopo anche Drarth Wilhelm si materializza. Inizia un combattimento, durante il quale l'Antico Portale misteriosamente si apre. Tutta la popolazione fugge, oramai senza guida, verso il Portale e lo attraversa. I Superni, in un attimo di vantaggio, attraversano il Portale. Il Piano viene definitivamente abbandonato.

Voci correlate

Elenco pagine di categoria

Pages in category "Piano di Eseldur"

The following 147 pages are in this category, out of 147 total.