Categoria:Piano di Alinox

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
Jump to: navigation, search
Gnome-go-next.svg Raggiungi subito Elenco pagine di categoria!
Piano di Alinox
      Cronologia della settima era
Alinoxgdr.jpg
      Cartina di Alinox
Lore del Jandur

Cronologia della Prima Era• •Cronologia della Seconda Era• •Cronologia della Terza Era• •Cronologia della Quarta Era• •Cronologia della Quinta Era• •Cronologia della Sesta Era• •Piani del Jandur• •Etnie del Jandur

Espansionismo.png Nazioni di questa era


Protettorato di Spes
Repubblica Modernista di Thoramas
Oligarchia di BoPville
La città senza nome
Presidio Commerciale di Nephèlai
Repubblica Timocratica di Narisya
Magocrazia di Narth'Alas
Regno Paradista di Simphonya
Regno di Vilidium
Regno di Koras
Monastero Di San Enkuud
Regno di Gothlan
Repubblica Democratica di Asterem
Serenissima Repubblica Prosperista di Fusdùr
Stato di Svartsteinn
Regno di Amythys
Regno di Neapovil
Sheen Shanukhan

Portoveliporto.png Eventi rilevanti


Fioritura Urbana
Trattato di Koras
Crisi delle Incursioni

Religione.png Religioni presenti


Culto dei Superni
Veterobannatoresimo
Culto di Uhle
Gallinismo
Draftismo

Sportcompetizione.png Edifici famosi


Testo di Esempio

Territoriofw.png Immagini rilevanti
Turismotrasporto.png Categorie del Jandur


Indice pagina
Cronologia
Voci correlate
Elenco pagine di categoria

La Settima Era ebbe inizio nell'anno 1 e.c., a seguito delle prime migrazioni attraverso l'Antico Portale di Karaldur, riapertosi misteriosamente alla fine della Sesta Era.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, leggere anche Datazione del tempo

Cronologia

  1 e.c.: I coloni Karalduriani attraversano il portale e iniziano ad esplorare i territori circostanti. Si creano i primi insediamenti di quella che diventerà la nuova Spes. Nei mesi successivi a Spes iniziano a scomparire misteriosamente cittadini. Vengono ritrovati cadaveri di coloni provenienti da Denrak e Niuop. Sul luogo del delitto viene scoperta una bandiera rossa modernista. I coloni accusano i thortughesi, i quali negano con forza gli omicidi.
  2 e.c.: Altri morti vengono trovati tra i boschi di Spes, una vittima è un boscaiolo thortughese, l’altro sembra essere un soldato vestito in antica uniforme unionista. Dalle prime analisi forensi, pare che i due si siano uccisi a vicenda. Inizialmente si pensa che i thortughesi stiano cercando goffamente di sviare le indagini. Poche settimane dopo la confusione e lo stupore regnano sovrani su Spes quando, nello stesso giorno avvengono due episodi incredibili: un peschereccio viene assalito da alcuni pirati, apparentemente nativi del piano, e alcuni esploratori affermano con sicurezza di aver visto suinieri unionisti pattugliare attorno a Spes. Vengono costruite delle mura attorno alla colonia.
  3 e.c.: Costruzione della Cattedrale di Uhle a Spes.
  5 e.c.: Dichiarazione di guerra da parte di Novi Thoringrad a Spes.
  6 e.c.: Primo sacco di Spes. Una armata portante vessillo modernista, attacca la colonia ma viene costretta alla rotta da truppe unioniste della città di Lumen che superano le mura e iniziano i saccheggi. Danneggiamento della Cattedrale di Uhle.
  7 e.c.: Spes è in preda all’anarchia e alle razzie quotidiane da parte di modernisti, unionisti e pirati. Le varie fazioni politiche ormai sono ai ferri corti ed iniziano a spartirsi i quartieri come zone di influenza.
  8 e.c.: Dal portale, ancora in funzione, iniziano a comparire altre persone. Sono principalmente sbandati e pazzi, ma vi sono anche molti criminali. Tra quest’ultimi vi è Gregor Raven, che, estorcendo e minacciando, riesce a guadagnare parecchia influenza nella disastrata e vulnerabile Spes.
  9 e.c.: "Rivoluzione di Skebis", Gregor Raven e i suoi sgherri prendono potere a Spes tramite un colpo di stato, viene rapidamente instaurata una dittatura militare. Il nuovo regime dichiara subito una leva per rinforzare l’esercito di Spes, che viene totalmente riformato negli anni successivi. Nasce il Corpo di Sicurezza di Spes.
  10 e.c.: Grazie alla nuova organizzazione, finalmente Spes è in grado di difendersi adeguatamente dalle razzie. Approfittando della nuova iniziativa, il Protettore Raven dichiara ufficialmente guerra a Novi Thoringrad e Lumen.
  11 e.c.: Ristrutturazione della Cattedrale di Uhle a Spes.
  13 e.c.: Alcuni rappresentanti thortughesi insoddisfatti dal governo di Raven, vanno in segreto a parlare con i rappresentanti di Novi Thoringrad ma vengono attaccati. Prima però di scappare alcuni di loro riconoscono dei famosi personaggi storici, scoprono quindi l’anomalia temporale e cercano di spiegarlo a Spes ma nessuno gli crede e vengono messi a morte per diserzione.
  15 e.c.: Il Protettore subisce un attentato da parte del neonato Fronte Ipheano per la Libertà, che mira a mettere fine al regime autoritario di Raven e portare la pace. L’attentato non avrà successo. Il leader del FIL e mandante dell’attentato Opchip viene impiccato in pubblica piazza e il suo corpo lasciato esposto per giorni.
  16 e.c.: Nascono in tutta Spes ribellioni contro il Protettorato. Vengono formati numerosi gruppi di ribelli, di ogni provenienza politica, e ne nasce una sommossa civile che azzoppa l’esercito spesiano distogliendo risorse alla guerra.
  17 e.c.: Battaglia dei Clivi Nerevari. L’esercito di Spes subisce una grave disfatta contro le forza congiunte di Novi Thoringrad e Lumen, che sembrano aver formato un'alleanza contro il Protettorato, il fronte arretra fino alla periferia di Spes.
  18 e.c.: Spes viene definitivamente accerchiata e, nei giorni dell'assedio, viene linciato il Protettore Raven. Pochi giorni dopo si compie il secondo sacco di Spes. Le forze moderunioniste entrano a Spes, ne seguono feroci razzie durante le quali la Cattedrale di Uhle viene distrutta e data completamente alle fiamme. Dopo 5 giorni di violenze, tra cui la distruzione totale della Cattedrale di Uhle, viene infine firmata una pace. La città viene divisa in due settori di influenza sotto controllo Modernista e Unionista.
  19 e.c.: Viene eretta l’opera di fortificazione chiamata “Muro di Spes”, la quale dividerà le due aree di influenza per i successivi quattordici anni.
  20 e.c.: Gli spesiani osservano increduli l’insediamento dei primi Fochi nella loro città. La differenza fisionomica è impressionante e nascono i primi sospetti riguardo le loro vere intenzioni.
  21 e.c.: Vengono vietati gli spostamenti tra le due aree a Spes. Prima vittima di tale divieto è un contrabbandiere foco: Egg Fibsh.
  23 e.c.: “Crisi dei mitili di Kooba”: il Generale Novithoringradiano Kushev muore a causa di un’intossicazione alimentare dopo una cena a base di cozze. Dopo un’indagine lampo si scopre l’origine del cibo avariato, tale mercantessa foca Kooba Slap. Questa sembra aver acquistato il carico da un grossista di Lumen, fratello del Borgomastro della Spes occupata dagli unionisti. Per tutto l’anno la tensione sale al “Muro di Spes”, Novi Thoringrad accusa Lumen di aver avvelenato in modo consapevole il proprio generale al fine di destabilizzare l’area mentre Lumen incolpa i Fochi, i quali vengono espulsi dai confini unionisti.
  25 e.c.: Nella Spes sotto influenza modernista esplodono ampie manifestazioni contro i Fochi, le quali presto degenerano in violenze efferate: “Fogrom”. Bazar e negozi vengono dati alle fiamme mentre i pochi Fochi della zona vengono linciati dalla folla. Le autorità di Lumen e Novi Thoringrad pubblicano i risultati delle loro indagini indipendenti. I “Protocolli dei Savi Foconi” sono un documento diffuso negli ambienti Fochi che fissa i punti della dominazione globale della loro specie. Alcuni studiosi deviati tentano di screditare tale documentazione ma presto scompaiono dalla scena accademica globale. Contemporaneamente si assiste ad una de-escalation a Spes.
  26 e.c.: Le spese di mantenimento militare dell’occupazione Spesiana pesano sempre di più sui bilanci di Lumen e Novi Thoringrad, si decide quindi di rilasciare dei permessi di viaggio temporanei tra le due aree di occupazione. Al fine di aumentare la collaborazione tecnica e tecnologica, viene istituita l’Accademia delle Scienze. Pochi mesi dopo la teoria sull’Anomalia Temporale Multiplanare (A.T.M.) della Professoressa Myul Una viene accettata a livello globale. L’Accademia delle Scienze a Spes inizia un graduale ma lento processo di indipendenza verso le direzioni moderunioniste.
  31 e.c.: Si compie la prima opera di mappatura dei portali naturali di Alinox.
  35 e.c.: L’Accademia delle Scienze ottiene i primi sviluppi nella tecnologia delle waystone, contemporaneamente viene smantellato il "Muro di Spes" e riunita la città grazie agli sforzi dell'Accademia.
  38 e.c.: Spes accoglie culture da tutti i piani. Da quest'unione di menti ed esperienze iniziano a sorgere molte gilde e libere confraternite.
  42 e.c.: La Lega dei Giuristi fonda il proprio corpus iuris e costringe le altre corporazioni a seguire il suo esempio. A seguire il suo esempio nello stesso anno è il Monastero dell'Arte Arcana, la Gilda dei Mercanti e Carovanieri, il Sindacato dei Fabbri e Minatori.
  44 e.c.: Allevatori, Domabestie e Gladiatori formano una loro congregazione e si stabiliscono nel Quartiere Arboreo a Spes.
  47 e.c.: I governi di Nova Thoringrad e Lumen sono incapaci di controllare la grande migrazione proveniente da Spes. Dopo vaste proteste i rispettivi esecutivi e le istituzioni decadono.
  50 e.c.: Novi Thoringrad viene rinominata Biralis. Il Partito Modenista Novi Thoringradiano fortemente indebolito si scioglie.
  51 e.c.: Lumen viene rinominata La Vesa. Le edifici sopravvissuti all'esperimento e al passaggio del portale vengno smantellati e ricostruiti.
  80 e.c.: Fioritura Urbana: sul piano di Alinox si moltiplicano i centri abitati indipendenti dal Protettorato di Spes.
  81 e.c.: Il Presidio Commerciale di Nephèlai sanziona economicamente l'Oligarchia di Vilidium mentre la Serenissima Repubblica Prosperista di Fusdùr impone un embargo alla Repubblica Timocratica di Gothlan e l'Oligarchia di Vilidium a causa delle continue incursioni verso il Presidio Commerciale di Nephèlai. Firma del Trattato di Koras.
  83 e.c.: Si acuisce la Crisi delle Incursioni. Il Regno di Koras dichiara la propria ostilità contro le nazioni del Regno di Gothlan e dell’Oligarchia di Vilidium.
  84 e.c.: La Crisi delle Incursioni viene momentaneamente risolta per via diplomatica tramite una garanzia di non belligeranza tra le nazioni coinvolte. La Serenissima Repubblica Prosperista di Fusdùr solleva gli embarghi.
  85 e.c.: Il Regno di Koras riapre le ostilità con il Regno di Gothlan. L'accusa è di aver causato sommosse nello Stato di Svartsteinn. A sorpresa, quest'ultimo proclama che non ci sono stati problemi di sorta, quindi tale dichiarazione d'inimicizia viene ritirata. Poco dopo si forma un'asse tra lo Stato di Svartsteinn e il Regno Paradista di Simphonya contro il Presidio Commerciale di Nephèlai al fine di metter freno alle sue razzie.
  86 e.c.: La pressione militare dell’Asse SiSva provoca un esodo dal Presidio Commerciale di Nephèlai, il quale viene abbandonato e torna ad essere un centro commerciale minore, abitato solamente da un centinaio di persone. Nel frattempo viene siglata una nuova alleanza tra il Regno di Amythys, il Regno di Koras e la Repubblica Timocratica di Narisya: la Coalizione delle Tre Terre. La tensione raggiunge il suo picco tra la C3T e SiSva.
  87 e.c.: Si svolge il Galà di inaugurazione del Palazzo Consolare di Fusdùr. Prima, durante e dopo la cerimonia si svolgono più attacchi alle delegazioni ospiti.
  91 e.c.: Neapovil dichiara guerra a Gothlan, inizia la Guerra dell'Onore
  94 e.c.: Neapovil e si suoi alleati sconfiggono le forze confederate attorno a Gothlan nella Battaglia dei Patti Infranti. Gothlan si arrende e si conclude la Guerra dell'Onore

Voci correlate