Brodsko

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
Jump to: navigation, search
Brodsko
BY3WA7L.png


Motto I modernisti mangeranno pure i bambini ma sono gli unionisti quelli che glieli vendono.

Capostipite Jerome Netovic Brodsko

Culto Culto dei Superni, Bannathoriano

Luoghi Thoringrad, Arcadia, Navarone, Avalon, Thorvil, Spes, Thortuga

Eventi Vedi Storia Modernista

Il Capostipite della famiglia Brodsko fu Jerome Netovic Brodsko, semplice eremita della terza era. Per anni dei Brodsko non si seppe più nulla finché un giovane uomo bussò alle porte di Thoringrad.

Terza Era

Karl Sergeyovic Brodsko detto "Il Temporeggiatore"

Quoterosso1.png I politici fanno iniziare le guerre ma sono i soldati che le concludono. Quoterosso2.png

~ Karl Brodsko su Diplomazia
Karl Brodsko

Nato in un villaggio di campagna dell'URMM nel 1647 d.F., si trasferì a Thoringrad nel 1667 d.F. dove prese residenza nel quartiere di San Odinburgo. Dopo un rapido addestramento nella caserma cittadina, partecipò come Sergente di completamento nella Seconda Guerra Modernista del 1668 d.F., dove prese il soprannome de "Il Temporeggiatore". Grazie all'impegno sul campo fu promosso Maggiore l'anno seguente e, successivamente, Nell'1670 d.F. Generale dell'Armata Rossa. All'età di ventotto anni ritornò dalla sua famiglia e sposò l'amata Jenny Oksdorb, quindi si trasferirono nella casa di Karl a Thoringrad. Nel 1678 d.F. nacque il frutto del loro amore: Vladimir, primo dei figli della coppia. Purtroppo, l'anno dopo, iniziò la Prima Diaspora e la famiglia di Karl dovette abbandonare la propria abitazione per il nuovo piano. Qui Karl continuò a ricoprire la sua precedente carica fino alla morte, avvenuta nel 1696 d.F. a causa di un'infezione. Appartenne all'ideologia ortomodernista leonidiana.

Quarta Era

Jerome Lendonu Brodsko

Jerome Brodsko


Nato ad Arcadia nel 1797 d.F., fu Presidente di Navarone per due mandati consecutivi, dal 1838 d.F. al 1847 d.F. Sotto la sua presidenza la capitale della Repubblica fu spostata da Arcadia a Navarone e le industrie belliche navaroniane raggiunsero i picchi massimi di produttività a scapito della qualità dei prodotti stessi. Fu proprio a causa di questi modelli difettosi che nel 1841 d.F. l'Armata Rossa venne sconfitta nella battaglia del Fiume Lorud. Conclusasi la sua parabola politica si ritirò a vita privata a Navarone, dove morì di vecchiaia nel 1869 d.F., assistito dall'anziana moglie Milena e dal figlio Iosif. Appartenne all'ideologia neomodernista.

Alexei Vladimirovic Brodsko

Alexei Brodsko

Nato a Navarone nel 2273 d.F., venne influenzato fin da giovane dal libro Sul Modernismo di Ulysses George Grant che lo fece avvicinare all'ideologia modernista grantiana. Istruito nella locale Accademia Militare, raggiunta la maggiore età sposò Yakova Jabloko. Seguendo le orme dei famosi avi, fece carriera nell'esercito fino ad arrivare al grado di Generale nel 2993 d.F. Scrisse il libro Critica sul futurismo e lo pubblicò nel 2300 d.F. Infine nel 2307 d.F., in seguito la nascita del figlio Ivan, si congedò dal comando dell'Armata Rossa, mettendosi in viaggio verso Ithilden. Questo viaggio gli fu fatale dato che nel 2308 d.F. cadde in un crepaccio a seguito di una battuta di caccia. Appartenne all'ideologia Modernista, corrente Grantiana.

Ivan Alexeiovic Brodsko

Nato a Navarone nel 2305 d.F., seguì le orme del padre, diventando presto Generale grazie al vuoto di potere lasciato alla dipartita del genitore. Di indole brutale ed impulsiva, fu la causa delle ripetute sconfitte sofferte dall'URMM durante la Grande guerra letoriana. La damnatio memoriae che ne seguì ci permette solo di sapere che morì nel 2390 d.F. nel pieno della guerra per cause sconosciute, probabilmente suicida. Non si sa a che corrente appartenesse.

Iosif Gavrilovic Brodsko

Iosif Brodsko

Quoterosso1.png Quanto li abbiamo aspettati? Decenni? Secoli? Ma non importa. Perché ora sono di nuovo qui. Quoterosso2.png

~ Iosif Brodsko a proposito del ritorno dei modernisti

Nato ad Avalon nel 2593 d.F., fin dalla più tenera età fu mandato a lavorare in miniera per aiutare il sostentamento della numerosa famiglia. Autodidatta, imparò a leggere, scrivere e a contare nei momenti di riposo. Grazie al suo impegno e curiosità, trovò stralci del passato della sua famiglia, convincendosi quindi della bontà delle teorie e prassi moderniste. Con il ritorno dei modernisti, si iscrisse alla Seconda Internazionale e, dopo anni di fedele servizio, venne incaricato alla "Sicurezza e Protezione Ideologica". Sposato con Astrid Fimmel, ebbe due figli: Oleg ed Ana. Morì in missione durante l'eccidio a Spes nel 2657 d.F. Appartenne all'ideologia Millenarista.

Quinta Era

Leonid Simonovic Brodsko

Nato a Spes nel 2773 d.F., venne educato alla vita militare nella Sezione Cittadina del Partito Modernista. La prematura morte del padre Simon lo fece maturare velocemente. Uomo fidato del Partito, lavorò per la maggior parte del tempo negli archivi statali, riordinando e correggendo informazioni vitali per la Repubblica. Ebbe una sorella minore di nome Aleksandra. Insieme, nel 2800 d.F., si trasferirono a Thorvil insieme alla vecchia madre malata. Iscrittosi alle liste elettorali due anni dopo, ottenne il secondo posto dietro ad Alexei Vasilevic Stardel nella corsa per le presidenziali, raggiungendo una quota di circa 30% voti a favore. Nel 2805 d.F. venne assunto nel SIAE come ambasciatore, risalgono a questi anni i suoi viaggi tra le maggiori città del piano. L'anno seguente sposerà Nadezdha Vasilevova Stardel da cui avrà un figlio nel 2807 d.F., Boris, e un secondo nel 2813 d.F. Alla nascita di Roman venne promosso a Vice Direttore del SIAE e venne assunto come Addetto alle Relazioni Estere per la Viktoria S.p.A. Purtroppo morì a Thorvil nel 2822 d.F. a causa della Tosse di Migia, presto seguito dalla sorella e dall'anziana madre. Appartenne all'ideologia Paramodernista.

Boris Leonidovic Brodsko

Nato a Thorvil nel 2807 d.F., si arruolò come volontario nell'Armata Rossa a vent'anni quando il padre contrasse la Tosse di Migia, aiutando i suoi concittadini a riprendersi dalla terribile epidemia. In seguito rimase un semplice graduato di truppa ma, negli anni, riuscì ad accumulare molta esperienza in combattimento grazie alle diverse missioni compuiute. In questo modo si guadagnò la simpatia dei Nazionalmodernisti. Nel 2836 d.F. ebbe un figlio da Ivanka Nag, Evgeniy, il quale per Boris sarà sempre una delusione. Nel 2860 d.F. venne messo a capo dell' Ufficio Informativo Centrale mentre, l'anno seguente, si candidò alla presidenza di Thorvil, arrivando secondo con il 31% delle preferenze. Morì di arresto cardiaco nel 2870 d.F. a seguito della notizia dell'Armistizio firmato dal figlio. Appartenne all'ideologia Nazionalmodernista.

Roman Leonidovic Brodsko

Nato a Thorvil nel 2813 d.F., seguì gli studi artistici e, appena ventenne, venne assunto come insegnante in un istituto scolastico della capitale. Dopo il pensionamento, divenne Commissario all'Istruzione ed Educazione Modernista nel 2860 d.F. e in seguito morì di ictus nel 2870 d.F. Non ebbe figli. Appartenne all'ideologia Eteromodernista.

Evgeniy Borisovic Brodsko

Evgeniy Brodsko

Nato a Thorvil nel 2836 d.F., venne indirizzato fin da fanciullo alla carriera militare nell' Accademia Buhani, ottenendo scarsi successi vista la sua indole decisamente più pacata e diplomatica. Abbandonata l'accademia nel 2856 d.F., iniziò un viaggio che lo porterà in due anni a visitare le più importanti città del continente. Deciso a seguire le orme del nonno paterno, grazie ai legami stretti tra i Stardel e i Brodsko, si tessera al Partito Modernista e nel 2866 d.F., in seguito ad un rimpasto del Governo Bresajevski, gli viene affidata la gestione del SIAE. Lo stesso anno sposa Agata Yakorosh la quale darà alla luce Karl. Purtroppo la donna muore poco dopo il parto ed Evgeniy trovò conforto nel suo lavoro ignorando il nascituro. Grazie al costante impegno nel 2870 d.F. venne siglato l' armistizio che concluse la Guerra del Gelo. Nello stesso anno venne eletto come Presidente dell'URMM, battendo il suo diretto rivale Spartàc Aliciresolah. Durante il suo mandato fu il fautore del Patto D'Intesa e del Trattato di Amicizia e Concordia. Morì nel 2896 d.F. a causa d'un infarto. Appartenne all'ideologia Demomodernista con forti influenze Paramoderniste.

Karl Evgeniovic Brodsko

Nato a Thorvil nel 2866 d.F., cresce orfano di madre e ignorato dal padre, il quale preferiva la carriera politica all'educazione dell'unico figlio. Schivo e solitario, si disinteressò al mondo dell'amministrazione pubblica, prediligendo al suo posto la natura e la sua calma ristoratrice. Nel 2899 d.F. venne nominato capo del CPPP (Comitato Parchi Provinciali Protetti) iniziando così l'opera di risanamento ambientale dell'area intorno alla capitale che sarà presto interrotta a causa dell'Apocalisse eselduriana del 2904 d.F. La guerra e la devastazione fortificano l'animo di Karl e l'anno successivo partecipa e sopravvive alla Battaglia della valle di Spes. Il suo nome è ancora oggi ricordato nella lapide tra gli eroi di quello scontro. Decide di non seguire il popolo modernista fino alle Isole Marosul e rimase a SpesQdoveonosce e sposa Judiàn Polos nel 2908 d.F. d,a cui avrà un figlio nel 2910 d.F. : Bos. Muore durante un incidente di caccia nel 2921 d.F. Negli ultimi anni di vita si professava Postmodernista.

Monumento commemorativo a Spes, Karl è il sesto nome sulla prima lapide a sinistra

Sesta Era

Bos Karlovic Brodsko AKA Bos Brodèsko y Polos

Nato a Spes nel 2910 d.F., cresce nel Quartiere dell'Olmo ma perde il padre ad appena undici anni. Dopo tale disgrazia emigra a Thortuga nel 2922 d.F. assieme alla madre. Raggiunta la maggiore età viene assunto in apprendistato in un oreficeria e si innamora della figlia del maestro, tale Lisa Polos, che sposerà nel 2930 d.F. e da cui avrà un figlio: Aramanzio. Purtroppo la moglie muore durante il parto e Bos è costretto a crescere il figlio da solo fino al 2948 d.F., anno in cui conosce e sposa Lucrecia Gravela y Boludo. Due anni dopo nacque il figlio del secondo matrimonio, Doroteo. Morì nel 2986 d.F. dopo aver passato una vita tranquilla e morigerata, fu un ottimo esempio di Eteromodernista.

Aramanzio Brodèsko y Skemisàl

Nato a Thortuga nel 2935 d.F., fondatore e Presidente del SEAM dal 2961 d.F., partecipa alla campagna di scavi dell'anno successivo nelle Isole Marosul. Durante gli scavi conosce una giovane archeologa di nome Anita Palonto. I due si sposano nel 2965 d.F. e nello stesso anno nasce Juanita. Imprenditore di successo, fu il creatore del famoso Rum Crumino, commercializzato in tutto il piano a partire dal 2967 d.F. Nel 2970 d.F. nasce il secondogenito Pablo Emilio. Viene assassinato nelle rovine di Lethial dal Padre Fondatore di Niuop Torterra nel 2997 d.F. Non si interessò mai attivamente alla politica e non prese la tessera del Partito se non negli ultimi anni di vita.

Doroteo Brodèsko y Gravela

Nato a Thortuga nel 2940 d.F., figlio di seconde nozze di Bos Brodsko, cresce nella capitale modernista segue. Nel 2963 d.F. viene nominato ambasciatore nel SIAE sotto l'esecutivo temporaneo Adegheiz. Si candida alla presidenza nel 2966 e nel 2982 d.F. Nel 2988 si dimette dal SIAE dopo aver gestito brillantemente le relazioni estere della Repubblica Modernista, a tal proposito ricevette come onorificenza la medaglia dell' "Ordine della Gloria e del Lavoro". Voci di corridoio affermano che fosse l'amante omosessuale di Francisco Carrera. Muore in seguito ad un attacco cardiaco nel 2995 d.F. In vita Doroteo si riteneva un Moderdemocratico.

Juanita Brodèsko y Palonto

Nata a Thortuga nel 2965 d.F., si appassiona fin da fanciulla alla cucina sperimentale, aiutando il padre nel selezionare le migliori varietà di cacao per il Crumino. Nel 2988 d.F. sposò Edward Richtofen, lontano discendente del fondatore di Solengrad, e nel 2997 d.F. ebbe due gemelli: Aramanzio e Lux. Muore a Carcosa nel 3030 d.F. per cause naturali.

Pablo Emilio Brodèsko y Palonto

Nato a Thortuga nel 2970 d.F. Tra il 2994 ed il 3005 d.F. lavora come Sottosegretario del SEM (Sottosegretariato all'Economia e Materiali) sotto l'esecutivo Frenkovic. Sposa Carmencita Paulista nel 2992 d.F. e da lei avrà quattro figli: Anita (2993 d.F.), Ernesto (2995 d.F.), Juna (2997 d.F.) e Ramon (2999 d.F.). Nel 3012 d.F. tenta il giro del piano sul vascello a vapore "San Wotan". A seguito di un naufragio impazzisce ma riesce miracolosamente a raggiungere Iphae. Tornato a Thortuga, l'anno successivo si candida alla Presidenza della Repubblica con scarso successo. Nel 3015 d.F. la sua condizione psichica peggiora a tal punto dall'essere ricoverato permanentemente all'Ospedale "Pablo Ramiro Stadel". Nel 3040 d.F. riesce a fuggire dal reparto geriatrico e si suicida lanciandosi annegare in mare.

Anita Brodèsko y Paulista

Nata a Thortuga nel 2993 d.F. si fidanza a quattordici anni con il marinaio della "San Wotan", tale Simon Vidal y Blanco, che sposerà nel 3011 d.F. Nel 3012 d.F. nasce il figlio del suo grande amore, Aramanzio Simon, e viene a conoscenza dell'eroica fine del marito dal padre sopravvissuto. Tra il 3026 e il 3045 d.F. è nominata Sottosegretario SIAE nel Governo Frenkovic IV. Muore di insufficienza renale nel 3064 d.F.

Ernesto Brodèsko

Ernesto Brodèsko y Paulista

Nato a Thortuga nel 2995 d.F., decide di arruolarsi nella Polizia Gialla nel 3013 d.F. Lo stesso anno verrà incaricato di investigare nell' "Operazione Lungosguardo" assieme al partner Marcelo Francito. Tale operazione si concluderà con un mezzo successo, la verità venne a galla ma il reo si suicidò prima di venir catturato dalla polizia. Nel 3023 d.F. sposa Lucia De la Callazula y Bàrda da cui avrà nel 3025 d.F. un figlio: Thomas Pablo. Nel 3032 viene eletto Presidente della Repubblica Modernista di Sant'Elio e contemporaneamente restituisce il distintivo. Raggiunta un età avanzata, nel 3072 d.F. lascia la sua carica e si ritira in pensione a Carcosa dove muore l'anno seguente per un insufficienza renale. Appartenne alla corrente Eteromodernista.

Juna Brodèsko y Paulista

Nata a Thortuga nel 2997 d.F., studiò teologia e oratoria in una scuola gestita da bannatoriani e, raggiunta la maggiore età, si fece ordinare Sacerdotessa del Culto. Nel 3015 d.F. viene inviata in missione a Yalven ad indagare sugli eventi della Battaglia della Verità. In tale occasione si rafforzerà in lei la volontà di riformare il Bannatoresimo. Nel 3051 d.F., a seguito della sua elezione a Pontefice del Culto, scrive la lettera-riforma "Panda suèl" ossia "Tornare alla verità". In tale missiva sottolinea come, nella storia del Culto, il messaggio di Papa Synesthesy I fosse stato travisato per la cupidigia dei successori e intima il ritorno all'originale ricerca della verità unita all'abbandono dei riti quali la canonizzazione e l'adorazione dei Santi. Muore nel 3067 d.F. a causa di un'influenza. Apparteneva alla corrente Eteromodernista.

Ramon Brodèsko y Paulista

Nato a Thortuga nel 2999 d.F., Ramon segue fin da fanciullo l'addestramento reclute delle Forze Armate Moderniste di Thortuga (FAT) e nel 3020 d.F. viene promosso a Maggiore dal Generale Adrien Corvus dopo essersi distinto in un'operazione difensiva alle porte della città. Muore eroicamente durante la Battaglia dell'Adegun Orientale avvenuta nel 3023 d.F.

Thomas Pablo Brodèsko y De la Callazula

Nato a Thortuga nel 3025 d.F., eredita la Distilleria di famiglia dopo la rinuncia da parte degli zii e cugini nel 3046 d.F. Nominato Attaché militare con il grado di Capitano, fu testimone degli attacchi a Spes, avvenuti in concomitanza dei funerali della Protettrice Aralia Leotred, nel 3056 d.F. e diresse le trattative con il popolo dei Namukhan.

Carlos Ernesto Brodèsko y De Rìo

Nato a Thortuga nel 3052 d.F.

Eugenio Brodèsko y De Rìo

Nato a Thortuga nel 3052 d.F.

Voci correlate