Antartide

From Minecraft Wiki - ForgottenWorld
Jump to: navigation, search

Antartide


La scoperta dell'antartide è attribuita a Seliam Ulric, huita di nascità, nell'anno 888 S.E. Il continente rimase per lungo tempo sotto il controllo huita, fino alla dichiarazione d'indipendenza degli abitanti nei confronti delle madre patria, proclamandosi come il popolo del freddo solitario. Attualmente lo stato degli abitanti è ignoto, qualsiasi tentativo di ristabilire un contatto con i popoli del sud è stato fallimentare o inconclusivo, tuttavia molti studiosi, inclusa l'alta congrega di Aslandor, ritengono che non esistano più e che si siano dispersi in tutto il mondo durante le glaciazioni della terza epoca.

Seliam Ulric detto il solo

Poche sono le informazioni a disposizione degli storici per identificare chiaramente questo individuo, tuttavia non nulle in quanto recentemente è stata rivenuta una serie di documenti di huita nella collezione privata di uno ricco uomo morto senza eredi. Come tale libro sia finito in suo possesso è ignoto, mentre il nome del tale è riservato. Il i documenti sono i documenti sono il diario di viaggio del nostromo della spedizione di Ulric, che anche se frammentari permettono agli storici di fare delle ipotesi piuttosto accurate.

Vita pre viaggio

Seliam risulta essere stato il Commodoro della quinta sottoflotta di huita, dispiegata sul ramo occidentale dell'oceano, il suo impiego erà quello di sorvegliare "passaggio di Railon", dove si trovi questo passaggio è ignoto, tuttavia, secondo le carte, pare essere stato di vitale importanza stategica. A quantopare a Ulric tale occupazione non pareva sufficiente al suo rango, quindi spesso lasciava una singola nave delle sue quattro a disposizione a sorvegliare il passaggio e con le altre tre eseguiva degli attacchi lampo alle città costiere che sorgevano nei dintorni.

Durante uno di tali attacchi le forze del popole di Brhule, e qui non si riesce ad attribuire tale nome a nessun popolo conosciuto, sfruttarono l'assenza dei difensori per poter oltrepassare il blocco marittimo. La singola nave rimasta non potè fare niente per difendersi e venne affondata, tuttavia una piccola scialuppa riuscì a salvarsi e portò la notizia dell'attacco a Seliam il quale temendo il peggio ucise chiunque fosse venuto a sapere degli attacchi e spiegò all'equipaggio che dovenano recarsi in esplorazione verso una nuova terra a nord, caso volle che si imbatterono nell'antartide e che la flotta di brhule venne affondata da un uragano non minacciando mai Huita.

Primo contatto con l'antartide

La flotta di Ulric, ignorante del raggiro del capitano si stabilì nel gelo del sud, fondando un avamposto chiamato Rualan, cioè giaccio dell'anima, inizialmente stabilirono una linea commerciale con un territorio più a nord, dove crescievano foreste e vivano animali cacciabili e durante tutta l'estate e l'autunno Rualan si ingrandì, tuttavia quando la morsa dell'invernosi faceva sentire e gli animali andavano in letargo si fece necessario tornare a casa, Ulric ovviamente si rifiutò di tornare, ignaro che la sua negligenza era stata senza consegueze e quando l'equipaggio si ammutinò fuggi, sfortunatamente non è riportato in che manierà ci riusci, qui finisce la storia di Seliam, ma non quella dell'antartide.

Ritorno in patria e il secondo viaggio

Inutile dire che nessuno nella terra madre era a conoscienza degli avvenimenti incredibili che avevano garantito all'equipaggio in questione di finire nei libri di storia. Vennerò accolti con tutti gli onorì e ognuno ricevette parte del territorio appena scoperto, così essi divennerò i primi signori del gelo, cioè la casta dominante di Rulan, che venne interamente popolata deurante la seconda esplorazione del polo 2 anni dopo. Si stabilirono rotte sicure con Huita, ma inizialmente il paese gelato non sembrava offrire alcun vantaggio alla popolazione di Huita quindi col passare degli anni e l'accumularsi delle esplorazioni inconcludenti si pensava sempre più spesso di abbandonare Rualan. Fino alla scoperta del giaccio puro, cosa sia questo materiale è nuovamente un mistero e a quanto pare non esistono più campioni di tale sostanza in tutto il mondo, ciò che è certo è che le uniche miniere dal quale si poteva estrarre erano quelle di Rualan. Improvisamente Rualan si trovò tra le mani un potere politico ben superiore a ciò che si sarebbe mai aspettato e non riusci a ben gestirlo se non per arrichirsi.

Età d'oro di Rualan

Col passare delle generazioni nacquerò a rualan abili guerrieri temprati dal freddo e mercanti addestrati dall'oro queste due figure permiserò a rualan di divenire una città ricchissima e potente, tanto da sfidare la loro stessa capitale. Incuranti o ignoranti del fatto che un giorno le ricchezze delle loro miniere potessero finire deciserò di giocarsi il tutto per tutto con il tentativo di separarsi dalla terra di origine nella quale non riconoscevano alcuna loro caratteristica. Si prepararono alla guerra per cinque anni costruendo navi e armi, spendendo tutte le loro ricchezze in armamenti. Tuttavia quando dichiararono l'indipendenza, nel 1200 S.E, e si prepararono ad essere invasi una tempesta flagellò Hu, distruggendo tutte le navi in partenza e danneggiando i porti, la battaglia era stata vinta con l'acqua anziche con l'acciaio. Rualan si trovava quindi priva di denaro, piena di inutili armi, con l'inverno alle porte e senza un partner economico, ma ciò che era peggio proveniva dalle miniere, il tanto raro ghiaccio puro era esaurito e nessun altra miniera fu trovata, l'era d'oro di rulan terminò con il suo cominciare.

Tempo del freddo e scoparsa

Gli avenimenti succiessivi sono frammentari, talvolata alcuni uomini di rualan si spstavano a nord per commerciare, tutto quello che sappiamo proviene dagli scritti di uomini che hanno incontrato tali individui. A quanto pare gli uomini del sud erano grandi personaggia alti circa 2 metri, che indossavano pesanti armature di pelle animale e spade lunghe più di un uomo che alzavano con una sola mano. Erano in genere di poche parole e tuttio ciò che si sà è che sono sopravvissuti cibandosi di pesci che vivono in quelle acque fredde, tutte le altre teorie sono mere speculazioni.

Voci correlate